Investire nei Mercati Emergenti

Uno sguardo sui titoli azionari e su alcuni paesi dei mercati emergenti
Prospettive

Uno sguardo sui titoli azionari e su alcuni paesi dei mercati emergenti

I deprezzamenti registrati dalla lira turca e dal peso argentino hanno accentuato i timori di contagio dei mercati emergenti (ME) e di conseguenza diverse valute dei ME sono finite sotto pressione. In questo articolo il team Franklin Templeton Emerging Markets Equity espone la propria opinione su alcuni paesi colpiti e di recente finiti sotto i riflettori: Argentina, Turchia, Sudafrica e Indonesia. Secondo il parere del team, l’attuale debolezza dei ME in alcuni paesi non determinerà verosimilmente alcun contagio macroeconomico, né crisi di asset class più ampie.

Luglio – Riepilogo e prospettive: mercati di frontiera alla guida della ripresa
Prospettive

Luglio – Riepilogo e prospettive: mercati di frontiera alla guida della ripresa

Luglio è stato il primo mese dell’anno solare in cui i mercati emergenti hanno complessivamente messo a segno una performance positiva, trainati dai mercati di frontiera. Manraj Sekhon, CIO, Franklin Templeton Emerging Markets Equity e Chetan Sehgal, Senior Managing Director & Director of Portfolio Management, presentano la panoramica dell’universo dei mercati emergenti e illustrano tre argomenti su cui riflettere oggi in particolare.

Valute, scambi commerciali e altri ostacoli
Prospettive

Valute, scambi commerciali e altri ostacoli

Nella prima metà di quest’anno i mercati emergenti hanno arrancato in un quadro di profonda incertezza. Chetan Sehgal di Franklin Templeton Emerging Markets Equity esamina i fattori che hanno ostacolato l’asset class — compreso l’apprezzamento del dollaro USA e i contrasti commerciali — e illustra alcuni fondamentali positivi di lungo termine. A suo parere, alcune preoccupazioni sono eccessive.

AMLO in Messico: un nuovo tipo di populismo
Prospettive

AMLO in Messico: un nuovo tipo di populismo

La vittoria del candidato di sinistra Andrés Manuel López Obrador alle elezioni presidenziali in Messico è indicativa di come il populismo possa manifestarsi sotto molteplici forme. Santiago Petri e Gustavo Stenzel di Franklin Templeton Emerging Markets Equity esprimono le proprie opinioni sul futuro del Messico e del suo nuovo presidente.

Battuta d’arresto dei mercati emergenti nel secondo semestre
Prospettive

Battuta d’arresto dei mercati emergenti nel secondo semestre

Nel secondo trimestre, i mercati emergenti hanno subito una battuta d’arresto, tuttavia Manraj Sekhon, CIO, Franklin Templeton Emerging Markets Equity e Chetan Sehgal, Senior Managing Director & Director of Portfolio Management, non ravvisano un deragliamento a livello di fondamentali. Illustrano la panoramica elaborata dal team su quanto è accaduto nell’universo dei mercati emergenti nel secondo trimestre del 2018 e le loro prospettive sui fattori favorevoli e sfavorevoli in tutto il mondo.

L’Argentina emerge
Prospettive

L’Argentina emerge

Sebbene l’economia argentina abbia di recente affrontato qualche difficoltà, questo mese ha portato alcune buone notizie agli investitori, avendo il fornitore di indici MSCI annunciato l’imminente promozione del paese allo status di mercato emergente. Santiago Petri, Franklin Templeton Emerging Markets Equity lavora nella sede argentina e riflette sulla situazione del paese.

Ulteriori riforme potrebbero trasformare le economie latinoamericane in protagoniste di una crescita maggiore
Prospettive

Ulteriori riforme potrebbero trasformare le economie latinoamericane in protagoniste di una crescita maggiore

“Riteniamo che le due maggiori economie dell’America Latina, Brasile e Messico, possano continuare a trarre profitto dalla crescita economica e dalle riforme. Crediamo tuttavia che siano necessarie ulteriori riforme e le imminenti elezioni in questi paesi potrebbero influenzare le nostre prospettive.” Gustavo Stenzel, Franklin Templeton Emerging Markets Equity

I mercati emergenti registrano un primo trimestre volatile
Prospettive

I mercati emergenti registrano un primo trimestre volatile

La volatilità ha duramente colpito i mercati azionari globali nel primo trimestre del 2018 e i mercati emergenti non sono stati certamente immuni. Manraj Sekhon, CIO, Franklin Templeton Emerging Markets Equity e Chetan Sehgal, Senior Managing Director & Director of Portfolio Management, illustrano la panoramica elaborata dal team su quanto è accaduto nell’universo dei mercati emergenti nel primo trimestre del 2018 e le loro prospettive sul potenziale impatto delle recenti tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina.

I mercati emergenti oggi adottano l’innovazione tecnologica
Prospettive

I mercati emergenti oggi adottano l’innovazione tecnologica

I mercati emergenti non soltanto hanno adottato l’uso della tecnologia, ma sono diventati anche innovatori di mercato globali in molte aree. Chetan Sehgal, Franklin Templeton Emerging Markets Equity, illustra come i mercati emergenti hanno adottato la tecnologia e spiega perché è entusiasta delle opportunità d’investimento in questo segmento. Afferma che i mercati emergenti ora sono all’avanguardia dei più recenti sviluppi tecnologici, dal mobile banking e shopping alla robotica, ai veicoli autonomi, alla salute e altro ancora.

Riepilogo dei mercati emergenti per febbraio 2018: resilienza
Azioni

Riepilogo dei mercati emergenti per febbraio 2018: resilienza

“Nonostante la recente accentuazione della volatilità, riteniamo che i fondamentali dei mercati emergenti (ME) rimangano solidi. Pensiamo che le azioni dei mercati emergenti abbiano raggiunto un punto di inflessione in termini di utili e sembrino offrirci opportunità di valutazione che in generale non osserviamo nella maggior parte dei mercati sviluppati.” – Manraj Sekhon & Chetan Sehgal, Franklin Templeton Emerging Markets Equity

La resilienza dei mercati emergenti
Prospettive

La resilienza dei mercati emergenti

L’andamento volatile dei mercati all’inizio di febbraio ha colto di sorpresa numerosi investitori. Mentre in molti si sono precipitati verso le vie di uscita ai primi segnali di turbolenze, Chetan Sehgal e Claus Born, Templeton Emerging Markets Group, hanno ribadito l’opportunità di mantenere la calma. Sottolineano la resilienza di lungo termine generale dei mercati emergenti e rilevano ancora numerose ragioni di ottimismo per l’anno in corso.

Nuova direzione: una nota da Stephen Dover
Prospettive

Nuova direzione: una nota da Stephen Dover

“Vantiamo una lunga storia d’investimento nei mercati emergenti. Sono certo che una nuova generazione di leader seguirà le orme della grande tradizione inaugurata da Mark Mobius e Sir John Templeton.” - Stephen Dover, Head of Equities, Franklin Templeton Investments